Muchachas, Katherine Pancol

È notte fonda, dovrei dormire ma un libro mi tiene sveglia. Fin qui, niente di anomalo, se non fosse che il libro in questione dovrebbe farmi rilassare e sorridere. Katherine Pancol è un’ancora di salvataggio per chi cerca un momento di relax, soprattutto per una donna. Lei riesce a far coesistere mille donne in una sola e, al contrario, accentuare le similitudini di tutte noi. In questo libro, Muchachas, la protagonista è l’eccentrica figlia di Josephine (Gli occhi gialli dei coccodrilli, Il valzer lento delle tartarughe, Gli scoiattoli di Central Park sono tristi il lunedì), Hortense.

Non sono del tutto convinta che questo testo riesca ad essere all’altezza dei precedenti, ma la vera anima del romanzo è multidimensionalità del genere femminile.

Mi ha molto colpito questa frase:

Hortense aveva trovato una definizione dell’amore che calzava come un guanto. L’amore è quando due persone si amano, sono capaci di vivere ciascuna per sé ma decidono di vivere insieme.

La prima trilogia è stata una favola contemporanea, con tempi narrativi ben scanditi e alternati da descrizioni dettagliate.

Questo primo volume della seconda trilogia, ovviamente non potrà competere con la freschezza dei precedenti volumi ma vale comunque la pena tuffarsi nuovamente nella vita di Josephine e delle sue figlie.

Di notte, Josephine pensa che la felicità non è una merce che si posa sul banco, che si pesa e si acquista per possederla ma è uno stato d’animo, una scelta spirituale. La felicità è avete gli occhi spalancati e cercarla dappertutto.

E voi che libro portate nella vostra borsa?

Manu

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...