La confusione è uno stato d’animo

Sono passati due giorni da quando ho finito di leggere Norwegian Wood e ancora non ho preso le distanze dal libro per poterne iniziare un altro. Credo che sia arrivato il momento, altrimenti finirò arenata nella mia confusione.

La mia scelta è stata, dopo un po’ di stordimento dovuto al distacco dal libro, di leggere qualcosa di “nuovo”, o meglio nuovo per la sottoscritta. Mi sono buttata su Banana Yoshimoto, Yoshida Shuichi, Marguerite Duras, Claudia Piñeiro e, ultima ma non per importanza, la sicilianissima Simonetta Agnello Hornby.

Mentre cerco di liberarmi dallo spettro di Murakami, leggo Kitchen di Banana Yoshimoto, a breve lo pubblicherò qui sul blog. Ma la domanda che già mi pongo da adesso è: cosa leggerò dopo? Chi mi consiglia quale autore leggere per primo?

Aspetto i vostri commenti, aiutatemi!

Manu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...