“Perché famiglia è dove famiglia si fa”: Le luci nelle case degli altri, di Chiara Gamberale.



Domani ci sarà il grande ritorno di una scrittrice che amo alla follia, che mi emoziona e mi diverte, mi fa pensare e mi consola e che io vedo insuperabile nel suo talento: Chiara Gamberale, domani ritorna in libreria con L’isola dell’abbandono, dopo Qualcosa pubblicato nel 2017.





Mi sono resa conto di non aver dato finora lo spazio che meritano Chiara e i suoi libri e voglio rimediare. Questa giornata la dedico a lei, ai suoi romanzi pieni di buoni sentimenti, di pensieri profondi e di messaggi di positività.





Ho una mia personale classifica di preferenza, infatti già Per dieci minuti e Qualcosa si trovano nel mio blog, ma ne mancano davvero tanti per poter rendere giustizia al talento narrativo di Chiara Gamberale. Oggi, infatti, ho scelto un romanzo che ho letto con tanto trasporto, è in assoluto tra i miei preferiti e nella lista dei libri da rileggere: Le luci nelle case degli altri.








Vi riporto un estratto della trama:





Mandorla è la bambina felice di una ragazza madre piena di fantasia. Maria, la mamma, lavora come amministratrice d’immobili e ha lo speciale dono di trasformare ogni riunione condominiale in toccanti sedute di terapia di gruppo… Quando un tristissimo giorno Maria muore cadendo dal motorino, i condomini di via Grotta Perfetta 315, quelli che più le volevano bene, scoprono da una lettera che proprio nel loro stabile la piccola Mandorla è stata concepita… ma su chi sia il padre, la lettera tace. Proprio perché con tutti Maria sapeva instaurare un legame intenso, nessun uomo tra i condomini si sente sollevato agli occhi degli altri dal sospetto di essere il padre di Mandorla. È così che verrà presa la decisione di non fare il test del DNA su Mandorla, che verrà adottata dalla sola condomina single ma crescerà vivendo a turno in ciascuna delle famiglie di via Grotta Perfetta: un piccolo grande caleidoscopio dei modi di “fare famiglia” oggi. Ma per Mandorla sapere chi è il suo vero padre si farà sempre più irrinunciabile…









La storia di Mandorla è destinata a rimanere impressa nella memoria per il suo coraggio e la sua tenerezza, andare alla ricerca di un padre sconosciuto e tanto desiderato. La scomparsa della madre a causa di un incidente, farà ritrovare una lettera in cui si insinua che il padre sia uno dei condomini del palazzo in cui vive Mandorla, e con cui ha legami molto stretti. Io ho iniziato a sospettare di tutti, ho fatto mille congetture e ipotesi… la ricerca del padre di Mandorla è così sentita ed enfatizzata che è impossibile non entrare in empatia con lei.








La particolarità di questo romanzo sta proprio nell’ambientazione: tutto si svolge in un palazzo, le case sono alla portata di tutti, non ci sono segreti e nascondere un segreto è estremamente difficile, sopratutto un segreto che riguarda una paternità non riconosciuta. Dal momento che il sospetto ricade su ogni uomo del condominio, nessuno vuole sottoporsi al test del DNA e rischiare di far saltare i propri equilibri familiari. L’accordo, dunque, sarà quello di crescere tutti insieme la piccola Mandorla, ma crescendo, cresceranno anche le sue domande: cerca sè stessa e suo padre, vuole sapere chi sia veramente.





La vera sorpresa è alla fine, esattamente nell’ultima pagina… Io stessa sono rimasta di sasso, perché era l’unica opzione che non avevo considerato.





Ora non mi resta che comprare il suo ultimo libro e sperare che ritorni a fare promozione nella mia città, io e le mie copie siamo pronte per avere un suo autografo. Bentornata Chiara!













2 Comments

    1. Leggilo, è davvero bello! Le ricerche di Mandorla sono troppo tenere…

      Ebbene sì, amo Chiara Gamberale! Mi emoziona come pochi scrittori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...