Le novità editoriali di luglio!

Seguendo la logica che bisogna prima pensare al dovere e poi al piacere, direi che questo lunedì la rappresenta al meglio. Avevo programmato, sbagliando, di scrivere questo post in mattinata, posticipandolo al primo pomeriggio, così mi ritrovo a scriverlo a sipario chiuso. Eleonora mi ha assorbito ogni microparticella di energia in mio possesso, dunque il blog ha dovuto aspettare.

Ma, avevo già fatto le mie ricerche e la mia “piccola” selezione di titoli per voi: tanti romanzi rosa, thriller e novità dall’Oriente.

Buona lettura ❤

Red girls, di Kazuki Sakuraba.

Editore:E/O

Collana:Dal mondo

Anno edizione: 2019

In commercio dal: 17 luglio 2019

Pagine: 464 p.

Manyo, un’orfana nata con l’abilità di profetizzare come una novella Cassandra, viene adottata dalla ricca e potente famiglia Akakuchiba e ne sposa in seguito l’erede. Nel corso della sua vita avventurosa non rivelerà mai le sue predizioni sul futuro, inclusa quella della prematura morte del suo primo figlio. La figlia di Manyo, Kemari, trascorre la sua giovinezza ribelle insieme a una gang di motociclisti, sempre in sella, per diventare un’artista comica amata da tutto il Giappone e la nipote, Toko, si sente un'”inutile” giovane donna, ma si impegna a risolvere il mistero delle ultime parole pronunciate da Manyo in punto di morte: “Sono un’assassina”. Nel cinquantennio di drastici cambiamenti che ha coinvolto il Giappone a partire dal dopoguerra e attraverso la Guerra Fredda, dalla fase della bolla economica fino al Ventunesimo secolo, il destino degli Akakuchiba ha alti e bassi, e così anche quello delle donne della famiglia.

L’appeso di Conakry, di Jean-Christophe Rufin.

Traduttore:Alberto Bracci Testasecca

Editore:E/O

Collana:Dal mondo

Anno edizione: 2019

In commercio dal: 17 luglio 2019

Pagine: 192 p.

Com’è possibile che Aurel Timescu, con il suo accento rumeno e la sua aria da anni Trenta, sia Console di Francia? Eppure è così, anche se nella diplomazia transalpina ricopre ruoli subalterni e viene assegnato a incarichi di second’ordine. Questa volta è in piena Africa, più precisamente in Guinea, lui che odia il caldo. Prova a resistere, suda, di notte beve Tocai e suona il piano. Fino al giorno in cui avviene finalmente l’unica cosa che può ancora appassionarlo: un delitto senza spiegazione apparente. Viene ritrovato un ricco turista bianco appeso all’albero maestro del suo yacht. Morto. La polizia locale e le autorità diplomatiche francesi brancolano nel buio. Ma Aurel, lo strano Console, avvia la sua indagine personale. Vestito con il suo cappottone invernale nonostante i quaranta gradi all’ombra, ispirato dalle sue notti di alcol e di musica, si lancia senza paura in un’avventura che lo porterà dai bassifondi africani alle vette della finanza internazionale.

La ragazza del Kyushu, di Seicho Matsumoto.

Traduttore:Gala Maria Follaco

Editore:Adelphi

Collana:Fabula

Anno edizione: 2019

In commercio dal: 11 luglio 2019

Pagine: 304 p.

In un mattino di primavera una giovane donna entra nello studio di un illustre penalista di Tokyo. È Kiriko. Ha appena vent’anni, il volto pallido dai tratti ancora infantili, ma qualcosa di inflessibile nello sguardo, «come fosse stata forgiata nell’acciaio». Non ha un soldo e ha attraversato il Giappone dal lontano Kyūshū per arrivare fin lì, a implorare il suo aiuto. Il fratello, accusato di omicidio, è appena stato arrestato, e Kiriko è la sola a crederlo innocente. L’avvocato rifiuta il caso: non ha tempo da perdere, tanto meno per una difesa che dovrebbe assumersi senza essere retribuito. Kiriko si scusa con un piccolo inchino, esce dallo studio e così come è arrivata scompare. Il fratello verrà condannato e morirà in carcere qualche mese dopo, poco prima che l’esecuzione abbia luogo. È solo l’antefatto da cui prende il via questo gelido noir di Matsumoto. Dove un caso-fantasma, ripercorso nei minimi dettagli, lascia spazio a una vendetta esemplare che si fa strada da lontano. E mentre ogni colpa – consapevole o inconsapevole – viene pesata accuratamente, come su una bilancia cosmica, una tensione impalpabile, un «rumore di nebbia» accompagnano questa storia da cima a fondo. Finché lei, Kiriko, la ragazza del Kyūshū, non otterrà ciò che le spetta.

La vendetta di Oreste, di Giovanni Ricciardi.

Editore:Fazi

Collana:Darkside

Anno edizione: 2019

In commercio dal: 11 luglio 2019

Il vecchio Oreste ha un segreto. Poco prima di morire, costretto in un letto d’ospedale, chiede di poter parlare con un amico di famiglia, il commissario Ponzetti. Ma è troppo tardi, e così l’uomo porta via con sé un’oscura verità. Dieci anni dopo, Marco, il figlio di Oreste, invita Ponzetti nell’appartamento dei suoi genitori per mostrargli gli oggetti che ha rinvenuto in una cassaforte e di cui nessuno era al corrente: una pistola risalente alla seconda guerra mondiale e una lettera indirizzata a un misterioso Ulisse da parte di una donna. La scoperta, insieme ad altri dettagli, getta un’ombra sul passato di Oreste, esule istriano giunto a Roma nel 1954, in fuga dalle terre passate alla Jugoslavia all’indomani della guerra e da un clima di intimidazione e violenza. Da qui parte l’indagine non ufficiale di Ponzetti, che si svolgerà tra Roma, Trieste e la Slovenia, intorno all’enigmatica storia di Oreste: un caso in cui, come sempre, vengono coinvolti il fidato ispettore Iannotta e i familiari del commissario. Una storia che porterà tutti a confrontarsi con il dramma, a lungo taciuto, dell’esodo istriano e dei profughi giuliano-dalmati. In un giallo denso di indizi e interrogativi da sciogliere, a metà tra l’indagine poliziesca e la ricostruzione storica, Ottavio Ponzetti darà finalmente voce al destino taciuto di un uomo, vittima di una tragedia collettiva, che per tutta la vita è rimasto legato a un passato lontano che lo ha persino privato del diritto alla memoria.

Sotto il caldo sole della Grecia, di Linn B. Halton.

Editore:Newton Compton

Collana:3.0

Anno edizione: 2019

In commercio dal: 11 luglio 2019

Pagine: 432 p., Brossura

Occuparsi di sua figlia, dedicarsi al lavoro e ottenere al più presto il divorzio dal suo ex: queste sono le priorità che Leah si è data. Anche se rischia di rinunciare a qualcosa, è sicura che sia la strategia migliore per curare il suo cuore dopo la fine di un matrimonio. Ma le cose sono destinate a cambiare. Quando il suo blog si aggiudica un prestigioso premio, Leah viene letteralmente inondata di inviti a recensire le più esclusive destinazioni di tutto il mondo. All’inizio è restia ad accettare, ma in fondo che male c’è a godersi un po’ di quell’inaspettato relax? La prospettiva di panorami mozzafiato e squisiti cocktail di benvenuto è decisamente allettante. Così, dopo averci riflettuto, decide di imbarcarsi in un’avventura tra le isole greche. Quello che non sa è che – complice quel mare azzurro e quel sole abbagliante – il suo cuore potrebbe ricominciare a battere…

Piacere di conoscerti, di Rachel Winters.

Editore:Mondadori

Collana:Omnibus

Anno edizione: 2019

In commercio dal: 16 luglio 2019

Pagine: 345 p., Rilegato

Dopo sette anni come assistente, la ventinovenne Evie Summers è pronta a ottenere finalmente la promozione che merita. Ma l’agenzia televisiva e cinematografica che tiene in piedi da dietro le quinte naviga in pessime acque, ed Evie rischia di perdere il lavoro. Secondo il suo capo, c’è un unico modo per evitare il tracollo: riuscire a convincere il loro cliente più importante e arrogante, il premio Oscar Ezra Chester, a completare la sceneggiatura di una commedia romantica per Hollywood. Il problema? Ezra ha il blocco dello scrittore e non sa nemmeno da che parte incominciare. Inoltre non crede all’amore e detesta le commedie romantiche, che non considera all’altezza del suo grande talento. Incuriosito però dalla caparbietà di Evie, le propone uno scambio: si metterà a scrivere solo se lei gli dimostrerà che ci si può innamorare proprio come succede nei film. E cioè mai. Evie non può fare altro che accettare e si imbarca in un appuntamento dopo l’altro per incontrare un uomo nello stesso modo in cui Sally incontra Harry o Hugh Grant si imbatte in Julia Roberts. La realtà però è un po’ diversa ed Evie si ritroverà ad affrontare una serie di umiliazioni, con esiti disastrosi… “Piacere di conoscerti” è un romanzo divertente e commovente, che dimostra come a volte la vita reale sia molto più emozionante dei film e gli incontri migliori avvengano quando meno te lo aspetti.

Cento secondi in una vita, di Andrew Faber.

Editore:Rizzoli

Collana:Rizzoli narrativa

Anno edizione: 2019

In commercio dal: 9 luglio 2019

Pagine: 200 p., Brossura

Il signor Rebaf non è un libraio come tanti. Primo, perché la sua libreria si chiama La Piccola casa della musica e del libro. Secondo, perché chiunque può entrarci, sedersi al pianoforte e strimpellare la colonna sonora della giornata. Terzo, perché a tenergli compagnia nelle lunghe ore tra gli scaffali non è un aiuto libraio ma Mademoiselle Ansia, da anni fedele al suo fianco insieme a un nutrito gruppo di mostri e paure. Di poesia Rebaf sa poco o nulla – anche se crede fermamente che la bellezza conquisterà il mondo – e l’unico ritmo di cui si (pre)occupa è quello del proprio cuore, ballerino imprevedibile che da troppo non danza più per amore. Fino a quando, in un pomeriggio qualunque di febbraio, fanno la loro comparsa in libreria un paio di calze bellissime che avvolgono le gambe bellissime di una donna bellissima. Luisa, coltivatrice di canapa e divoratrice seriale di hamburger, è una cliente della Piccola casa, e nel momento esatto in cui gli si avvicina per chiedergli dove può trovare un’antologia della Szymborska, Rebaf si rende conto che è tempo di mettere in discussione l’ormai rodata convivenza con i suoi mostri. E di ricominciare ad annusare il profumo dei versi, soprattutto quelli d’amore. Perché in fondo è proprio la poesia l’aria fresca che ci fa uscire dall’apnea delle nostre vite e tornare finalmente a respirare.

Capo Scirocco, di Emanuela E. Abbadessa.

Editore:BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Collana:Best BUR

Anno edizione: 2019

Formato: Tascabile

In commercio dal: 9 luglio 2019

Pagine: 372 p., Brossura

Fine Ottocento, Capo Scirocco. È una mattina tiepida quella in cui Rita Agnello, nobildonna di grande bellezza, nota un ragazzo che dorme sotto un arco. Con pochi stracci e una potente voce da tenore, Luigi è giunto su un carro, al riparo di un pianoforte a coda di cui ha perso le tracce. Sfidando ogni convenzione, la signora lo accoglie a palazzo Platanìa e gli offre un’educazione aristocratica. Una benefattrice meravigliosa agli occhi del giovane, che nel frattempo ha ritrovato il pianoforte: appartiene ad Anna, giovane figlia di un mercante di agrumi. Ogni sera la ascolta suonare dalla strada e si sente già cresciuto, quasi uomo. Ma quando soffia lo scirocco, due donne nella mente di un ragazzo sono troppe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...