Mef consiglia… La misura dell’amore, Il matricomio.

Avete deciso di fare il grande passo e andare a convivere con la vostra dolce metà?
Non sapete come affrontare tutte le problematiche, suoceri compresi, che la vostra scelta vi porterà?
Allora, La Misura dell’amore, è ciò che vi serve.

Sinossi:

Le strade di Jack e Vale s’incrociano per la prima volta negli anni Ottanta, davanti al cancello di una scuola elementare di Napoli. Però non sarà certo in queste brevi occasioni che scoccherà la scintilla, anche perché lui ha 8 anni e lei 3. Ma quando una ventina di anni più tardi il destino li fa incontrare di nuovo, è un evento folgorante. Lui si è appena laureato e sta per trasferirsi in un’altra città, ma l’amore – o la temporanea infermità mentale – travolge ogni ostacolo: nel giro di due mesi, Jack chiede a Vale di sposarlo. E lei, incredibilmente, accetta. Lieto fine? Eh no, è proprio qui che comincia l’avventura. La vita matrimoniale è come un percorso di sopravvivenza, e dopo ogni “livello” superato ce n’è subito un altro più impegnativo da affrontare. Partendo dalla loro esperienza sul campo, Jack e Vale vi accompagneranno in questo libro nelle numerose (e cruciali) tappe della vita a due: dal primo appuntamento al primo trasloco insieme, dalla gestione domestica (secondo Lei) all’importanza della moto (secondo Lui). E poi ancora il mix di parenti e amici, la programmazione delle vacanze, le uscite al ristorante e al cinema, ma anche le serate in casa davanti a una serie tv… Il tutto avendo gusti rigorosamente diversi, sennò che divertimento ci sarebbe? Utile come un manuale per la terapia di coppia (con tanto di consigli per disinnescare le situazioni potenzialmente esplosive) e divertente come la serie “Il Matricomio”, con cui Jack e Vale hanno conquistato la loro community sui social, “La misura dell’amore” è un’iniezione di positività. Vi farà pensare in ogni pagina a quello che avete vissuto, a quello che state vivendo ora, a quello che potreste vivere in futuro. Impossibile non immedesimarsi, impossibile non riderci sopra – preferibilmente insieme. Perché “l’amore conta”, ma è solo il punto di partenza.

Frammenti:

Jack: Vuoi sposarmi?
Vale: Si!
Jack: No, aspetta, non ho capito… Hai detto sì?
Vale: Si!
Jack: No ci credo…
Vale: Ma come “non ci credo”?
Me lo hai chiesto per fare conversazione?
Jack: Cos… No, no…
Ė che non mi aspettavo accettarsi.
Vale: Sei un ottimista…

Per Jack traslocare significa sostanzialmente trasferire degli oggetti dal punto A al punto B. Fine.
Per Vale, come qualunque femmina potrà confermare, il trasloco è la più grande sfida organizzativa dei tempi della costruzione delle piramidi.

Vale: Basta, devi svuotare quelle scatole!
Jack: È inutile che continui a ricordarmelo ogni sei mesi… Se ti ho detto che le svuoto, le svuoto!

I consigli di Vale.
Nel far spazio alle tue cose in casa, ricordati che quelle di lui sono certamente vecchie e da buttar via. Le tue, invece… Non si può mai sapere.

Nella borsa può entrarci più di quello che pensi, credimi.

Ogni mattina, in Italia, una donna si sveglia e sa che dovrà cucinare meglio della suocera.

L’uomo è monotask. Distrailo con discorsi incrociati e approfitta della sua confusione per dargli la colpa di qualcosa.

È l’influenza il big killer dei rapporti, il flagello dei matrimoni, lo tsunami della convivenza.

Con la loro geniale semplicità , Jack il triste (come lo aveva ribattezzato il suo papà, grande fan dei film western) e Vale ci faranno conscere la loro storia, affrontando i piccoli drammi che ogni coppia vive nel quotidiano, in modo leggero e ironico fino a farci capire che, quando si è in due anche la scelta di un paio di scarpe o un cambio stagione può compromettere un precario equilibrio.

Se poi ci si aggiunge un 37.1 centigradi di febbre, e l’amorometro non è in una posizione favorevole, è la fine.

Questo non è un libro. È un manuale di sopravvivenza da tenere sempre con sé.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...