Dona Flor e i suoi due mariti, di Jorge Amado.

Ho sempre pensato che nella vita di ognuno di noi, uomo o donna non ha importanza, prima o poi ci ritroviamo in un limbo in cui guardiamo indietro con nostalgia e davanti con insoddisfazione. Probabilmente, questo accade più spesso a noi donne perché sappiamo fin troppo bene cosa vogliamo, talmente bene da non trovare mai nulla che corrisponda alle nostre aspettative nella realtà. Questo mi affascina molto, quella specie di fase di stallo in cui muoversi è comunque sbagliato, perché non sarebbe un passo verso la felicità. Dona Flor è la protagonista di una situazione al limite del reale, ma assurdamente possibile e di facile immedesimazione: prima o poi, tutte siamo a metà strada tra nostalgia e insoddisfazione, però lei ha trovato un punto di svolta interessante… La lettura di Dona Flor e i suoi due mariti di Jorge Amado è stata altamente istruttiva, divertente e anche questa volta ho rinunciato con piacere a delle preziose ore di sonno.

Vi riporto la trama:

Traduttore:Elena Grechi

Editore:Garzanti

Collana:Nuova biblioteca Garzanti

Anno edizione: 2003

In commercio dal: 19 settembre 2003

Pagine: 524 p., Rilegato

Il romanzo ruota attorno alla vedovanza di dona Flor e al suo lutto stretto, vissuto nel ricordo di Vadinho, delle loro ambizioni, del fidanzamento e dello sposalizio. Coglie l’intimità della giovane vedova, il suo riserbo, le sue notti insonni e la sua insoddisfazione. Racconta di come arrivò onorata al suo secondo matrimonio, quando il fardello del defunto cominciava a pesare sulle sue spalle, e di come visse in pace e armonia, senza dispiaceri né soprassalti, con suo bravo secondo marito, nel mondo della farmacologia e della musica. E mentre lei brilla nei salotti e il coro dei vicini le ricorda la sua felicità, Vadinho, nel suo corpo astrale, la visita, la corteggia, le elargisce gioie eccezionali e consigli formidabili.

Dona Flor e i suoi due mariti è una storia che vive ogni donna almeno una volta nella vita: l’amore carnale e fisico da un lato, quello che non fa ragionare o fare congetture e quello razionale, quello che si sa spiegare nella sua ragione d’essere. In entrambi i casi si tratta d’amore, come si sa può avere mille sfaccettature, ogni persona può essere amata in modo diverso, ma è pur vero che bisogna avere l’onestà intellettuale di riconoscere quello che si desidera davvero.

Per tutto il libro ho sospirato dicendo: “Povera Dona Flor…”, un sentimento di reale dispiacere per la sua condizione di sposa tradita, poi di vedova, poi ancora vittima delle regole della vedovanza e poi… Povera per il suo secondo marito, troppo perfetto e troppo poco passionale, il contrario di Vadinho.

Il vero spettacolo è stato leggere delle descrizioni del Brasile, delle sue donne bellissime, dei colori, della passione che si respira nell’aria, dell’istinto che guida ogni personaggio verso una scelta. In Brasile una donna può assecondare i propri istinti solo da sposata se vuole mantenere un’immagine rispettabile, ecco perché la protagonista cede al ricatto morale di un secondo matrimonio. Teodoro vuole conoscere tutto di Dona Flor, ma conoscere tutto non sempre si rivela essere la strategia migliore, a volte alcuni pensieri fanno fatica a uscire dalla testa, per cui dirgli a gran voce sarebbe una vera fatica.

Questo è un libro solare, sentimentale e passionale, ogni donna dovrebbe leggerlo per accettare la scarsa capacità di prendere una decisione, perché a volte quello che serve è solo un po’ di amor proprio e di coraggio. Dona Flor mi ha ispirato molto…! Cosa ne pensate di questa tematica? Conoscete il libro?

Manu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...